Kefir d’acqua

Il kefir d’acqua è una bevanda leggermente alcolica e frizzante, ottenuta dalla fermentazione dei grani di kefir. Fra gli ingredienti dovrà sempre essere presente una percentuale dal 3 al 10% di zucchero e tanti altri ingredienti che possono variare a seconda delle ricette e dei gusti personali: limone, succo d’uva, succhi di frutta, frutta secca, malto, foglie fresche di menta ed erbe aromatiche come finocchio, cumino o anice e perfino il miele o le radici di zenzero.
La bevanda ottenuta è molto dissetante e ricca di vitamine, minerali, fermenti lattici e probiotici. Il kefir d’acqua comprende 10-15 specie di fermenti che riescono a digerire vari tipi di zuccheri ma non il lattosio. Non possono, quindi, essere usati per ottenere il kefir di latte (sia esso di origine animale o vegetale).
Il kefir d’acqua presenta abitualmente una quantità di alcol fra 0,2-1%. La quantità di alcol dipende dal tipo e dalla percentuale di zuccheri aggiunti, dal tempo di fermentazione e dalla quantità d’aria disponibile; in condizioni di anaerobiosi (senz’aria, quindi con il barattolo quasi pieno) prevalgono fermentazioni alcoliche ed avremo una bevanda più alcolica. Attenzione a non riempire troppo il vaso e a non chiudere troppo il tappo: la fermentazione produce CO2 che rischia di rompere il vaso se la pressione diventa troppo alta.
Il Kefir d’acqua si ottiene per trasformazione dei granuli utilizzati per ottenere il kefir di latte. Questa bevanda trova i natali nella regione del Caucaso, e viene usata da millenni, ha molteplici virtù; se lasciata fermentare solo 24 ore ha effetto lassativo, se la fermentazione supera le 48 ore si ha un effetto astringente.
Di siti/blog e letteratura c’è ne a iosa, di seguito ne riporto qualcuno:

http://www.kefirkefir.altervista.org/kefir%20acqua_2.html

http://www.goccedaria.it/item/kefir-d-acqua.html

https://www.facebook.com/groups/italiakefir/

http://incuso.altervista.org/forum/
Qui sotto la ricetta che mi ha passato Daria  per un litro di kefir:

1 vaso da 1 litro con tappo
1/4 di limone biologico
2-3 cucchiai di granuli di kefir d’acqua
2 cucchiai di zucchero (o miele o malto)
1 fico secco (o 1 prugna secca, o 1 dattero, o 1 manciatina di uvetta sultanina, o 1 albicocca secca)
1 litro d’acqua naturale

Versare nel vaso i granuli, lo zucchero, il limone, il fico e l’acqua, mescolare e coprire col tappo (non serrarlo, solo appoggiarlo) e riporlo a temperatura ambiente a riposare mescolandolo ogni tanto.

Dopo 24-72 ore togliere il limone e la frutta, filtrare il resto, versando la bevanda in una bottiglia da riporre in frigo.

Preparare nuovamente la bevanda. I granuli in più possono essere spacciati o usati come fertilizzanti per l’orto.

Piccole note:

  • i granulini odorano di aceto quando la temperatura dell’ambiente dove fermenta il kefir è troppo alta, o quando l’acqua che usi è troppo ricca di cloro, usare acqua decantata (perde il cloro che inibisce la crescita dei lieviti) oppure usare l’acqua in bottiglia.
  • o quando sono troppo “vecchi”, (devono essere sostituiti ogni 4-6 mesi). Si dovrebbero sostituire ogni 6 mesi circa perchè la cultura che usiamo tutti i giorni è “sfruttata”, si fà anche per evitare contaminazioni con altri batteri “cattivi” che di solito, normalmente, ci sono in casa; basta però conservare i granulini che avanzano in frigo coperti di acqua con zucchero, serviranno per rinnovare la cultura quando ne avrai bisogno.
  • Quelli in frigo andrebbero sciacquati e rimessi nel barattolino almeno una volta a settimana.
Annunci

2 Pensieri su &Idquo;Kefir d’acqua

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...