Parassitosi intestinale

Quando si parla di parassiti intestinali, molti storcono la bocca, purtroppo nella nostra società ci sono molti tabù,  e quest’argomento  lo è a pieno titolo, invece è importantissimo, come d’altro canto è importante il benessere intestinale in genere. Diciamo pure che un intestino sano non dovrebbe essere infestato da parassiti ma purtroppo il problema viene bypassato con nonchalance.

Qui non si vuole dare una cura per le parassitosi, se temete di esserne affetti meglio rivolgersi al vostro medico di fiducia, ma nel frattempo si possono mettere in pratica alcuni semplici consigli, ricorrendo ad alimenti e spezie che aiutano ad eliminarli: aglio crudo, cipolla cruda, cavolo crudo (meglio il succo), semi di zucca, semi  di sesamo, chiodi di garofano, limone, menta, santoreggia, timo, origano, curcuma, anice, (in virtù dei loro oli essenziali) … Penso ci sia abbastanza materiale per poter incominciare a variare la nostra alimentazione, che d’altronde è auspicabile per la nostra salute in generale e non solo per l’argomento in questione.

Il problema dei parassiti intestinali, d’altronde, non è stato sconosciuto nei secoli addietro, che in casi conclamati procedevano con decotto d’aglio, infuso di dragoncello, ed altre “misture”  da utilizzare per un periodo abbastanza lungo (da 21 giorni a 3-4 mesi) e questo perchè i nostri ospiti, hanno un ciclo vitale tale che non permette di eliminare simultaneamente tutte le forme in cui si trovano (uova, larve ed adulti sessualmente maturi) quindi se noi eliminiamo gli adulti e le larve, le uova avranno tutto il tempo di schiudersi e reinfestarci.  Di seguito riporto alcuni rimedi naturali che fanno capo alla nostra cultura contadina, e non solo:

“Ad uccidere i vermi non è lenta , del ventre e dello stomaco, la menta”  Scuola Salernitana

Decotto d’aglio: tritare 5 spicchi e farli bollire in 250 grammi di latte, lasciar intiepidire e berne almeno 1 tazza prima di coricarsi. 

Infuso di zucca ed arancio: mischiare 25 grammi di semi di zucca sbucciati e tritati, ad 1 cucchiaio di miele, aggiungere un infuso a base di arancio. Berne 1 tazza al mattino a digiuno. Dopo 2 ore prendere dell’olio di ricino.

(Il grande libro della salute con metodi naturali –  Autori: Baroncini, Di Montegranaro, Casati)

Cavolo, Brassica oleracea, Crucifere: da 1/2 a 1 bicchiere di succo di cavolo (per i bambini 20-30 grammi), 3 mattine di seguito, iniziando con la luna calante, si ripeterà la cura ogni mese per 3-4 mesi.

Semi di zucca: pestare 30-40 g di semi. Mischiarli ad un po’ di miele e consumare in 3 volte, ogni 1/2 ora. 1 ora dopo prendere una tisana purgativa. Per i bambini ridurre la dose (circa 10 g di semi) ed usare il purgante solo dopo 4-5 giorni.

(Cura delle malattie con Ortaggi, Frutta e Cereali – Autore: Jean Valnet)

Come dicevo gli esempi su riportati (che sono volutamente incompleti!) non costituiscono prescrizioni di alcun genere, ma stanno a testimoniare la lunga coesistenza di uomo e parassiti. Comunque esistono in commercio sia medicinali prescrivibili che rimedi naturali. Se ad essere affetto è un bambino, l’unico prodotto naturale innocuo sono i semi e l’olio di zucca, che possono essere usati nell’alimentazione.

Importante, in caso di parassitosi, non solo eliminare gli adulti, ma anche le uova, che le femmine depongono nell’orifizio anale (e che causano spesso prurito) durante la notte (ciò per permetterne la diffusione nell’ambiente) quindi è bene osservare delle comuni quanto salutari norme igieniche come cambiare la biancheria intima al mattino; lavare lenzuola e intimo a temperature superiori a 60° C, aggiungendo mezzo cucchiaino di estratto di semi di pompelmo liquido (GSE Gocce) al normale detersivo (o in alternativa tea tree oil); lavare accuratamente le mani e le unghie con acqua calda e sapone.

(http://omeopata-d.blogautore.repubblica.it/2013/04/16/come-combattere-gli-ossiuri-o-vermi-dei-bambini-con-lomeopatia/)

(http://www.procaduceo.org/it_schede/parassiti.htm

http://www.greenme.it/vivere/salute-e-benessere/5786-rimedi-naturali-parassiti-intestinali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...