Anche se un ciclo si chiude, l’avventura continua

Con la scuola di Naturopatia sono agli sgoccioli, altri pochi weekend e poi il percorso intrapreso 4 anni fa si conclude. In questi anni ho imparato tante cose, in primis che si può cambiare e evolvere, basta solo lasciare uno spiraglio aperto e non fossilizzarsi sulle proprie posizioni.

Uno degli strumenti che ho incominciato ad usare è la Kinesiologia, cominciando dal Touch for Health, per piegare in parole semplici cos’è, vi riporto la mia prima tesina, che mi è servita proprio per capire questo metodo di indagine.


T o u c h   F o r   H e a l t h

Muscoli, movimento, risposte kinesiologiche, riequilibrio

Parte I

Noi possiamo muoverci grazie ad una serie di connessioni che avvengono tra i muscoli (sistema muscolare), le ossa (sistema scheletrico) e il cervello e assoni (sistema neuronale). Inoltre sia la postura che il mantenimento dell’equilibrio mentre ci muoviamo è determinato dalle contrazioni parziali dei muscoli.

In Kinesiologia, (dal greco = linguaggio del movimento) si utilizzano le risposte muscolari a determinati stimoli per capire se il nostro corpo è in equilibrio; quando esso non lo è può essere riequilibrato operando con diverse tecniche in modo mirato.

Capire come avvengono certi collegamenti, certi movimenti, posizioni del corpo etc. permette di capire come il corpo di un individuo risponde ad uno “stress” e agire su determinati “interruttori” e “fusibili” cortocircuitati.

Il sistema muscolare è costituito da oltre 600 muscoli tra volontari ed involontari, secondo il tipo di tessuto che li costituisce (striato o liscio). Ogni singolo muscolo è composto di cellule muscolari scheletriche (miofibrille) delimitate da una membrana di tessuto connettivo denominata epimisio che si uniscono in fascicoli a loro volta raggruppati in un’altra membrana (perimisio), l’insieme di diversi fascicoli va a costituire il muscolo, a sua volta delimitato da una membrana di tessuto connettivo più spessa (epimisio). Ciò ovviamente avviene senza soluzione di continuità, un tessuto connettivale evolve nell’altro e permette attraverso i tendini (altro tessuto connettivale) di “agganciare” il muscolo all’osso sottostante permettendoci di muoverci.

Le fibre cellulari del muscolo, variano in forma, dimensioni e per orientamento le une rispetto alle altre, così sono stati individuati muscoli paralleli, convergenti, pennati, fusiformi, spirali e circolari.

Sono pochi i muscoli che non collegano almeno due ossa, ciò è necessario per generare il movimento, i punti in cui il muscolo si fissa all’osso sono detti punti d’inserzione (propriamente origine ed inserzione), l’origine è il punto che non si sposta quando il muscolo si contrae, quindi può succedere che su un osso ci siano più origini ed inserzioni, può anche accadere che essi possano cambiare secondo il movimento che operiamo.

Generalmente un movimento è dato dall’azione coordinata di più muscoli, alcuni si contraggono altri si rilassano, ciò è necessario poiché una sollecitazione sbagliata può arrivare a rompere un osso. Quindi si parla di muscolo agonista (o motore) che si contrae, muscolo antagonista che contraendosi si oppone al movimento dell’agonista e che generalmente si rilassano perché contraendosi simultaneamente provocherebbero rigidità. Poi ci sono i muscoli sinergisti e i muscoli fissatori, i primi collaborano al movimento dell’agonista, i secondi servono a stabilizzare le articolazioni e spesso contribuiscono a mantenere postura ed equilibrio durante il movimento.

Parte seconda

2 Pensieri su &Idquo;Anche se un ciclo si chiude, l’avventura continua

  1. Pingback: Kinesiologia Parte II | Passo lento

  2. Pingback: Kinesiologia Parte III | Passo lento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...