Chi ben comincia è a metà dell’opera

Cominciare ho cominciato, e sono contenta di quello che son riuscita a fare in questa settimana, certo avrei potuto fare di più, ma per quanto mi riguarda è più importante che riesca ad essere costante che a strafare. Tirando le somme, questa settimana sono riuscita a fare:

  • Insetticida all’aglio, la ricetta l’ho presa da un sito che non ricordo (l’ho cercato ma inutilmente), è a base di alcool, aglio, acqua e poco sapone per piatti. Si fa macerare l’aglio tagliato nell’alcool, per almeno 24 ore (il mio c’è stato 48) poi si filtra, si aggiunge acqua (stessa quantità dell’alcool) e qualche goccia di sapone. Misceli tutto e metti in uno spruzzino. Nella ricerca del sito ho visto che altre ricette prevedono anche l’uso dei chiodi di garofano, frullati insieme all’aglio. Ma dato che io ho già fatto l’infusione, e che in casa ho l’olio essenziale di chiodi di garofano, aggiungerò qualche goccia di quest’ultimo per unire alla forza dell’aglio anche quella dei chiodi di garofano, che diciamocelo, mitigheranno anche l’odore dell’aglio.
  • Lisciva, di questa ho diversi link, (https://leviteverdi.blogspot.it/2015/06/liscivia-metodo-freddo. html  – https://www.ideegreen.it/come-fare-la-liscivia-63513.html  – https://www.inventati.org/fiera-autogestione/lisciva.htm)  tutti danno grossomodo lo stesso procedimento, ovviamente io ho scelto quello a freddo, in modo da riuscire a consumare la scorta di detergenti che ho in casa. Adesso si presenta così:IMG_20180118_121333

Vedremo tra 6 settimane quale sarà il risultato.

Poi ho ripreso in mano la tesi, ho programmato i pasti della settimana, dove programmare non significa seguire pedissequamente il programma, ma avere un’idea di cosa c’è in casa, cosa manca, quando anticipare la cottura di qualcosa, prepararsi le basi (ad esempio stamane ho messo a cuocere abbondante brodo vegetale, mentre pulivo casa, che va filtrato ed utilizzato per zuppe, risotti etc. mentre le verdure potrò usarle per preparare polpette o vellutate).

Ho fatto l’iscrizione ad un GAS, e tramite loro ho scoperto a pochi chilometri un’azienda agricola che sta conseguendo la certificazione DEMETER, hanno solo prodotti di stagione, proprio come piace a me! E stasera preparerò una fantastica zuppa col loro cavolo nero.

Qualcuno potrebbe dire, tutto qua? e no, perché nel resto del tempo vivi, cucini, lavi, rassetti, sistemi le tende, raccogli i prodotti nell’orto, e tante piccole amenità che sembrano piccole ma che portano via tempo. Insomma sono soddisfatta della mia settimana, e questo mi regala il buon umore.

2 Pensieri su &Idquo;Chi ben comincia è a metà dell’opera

  1. perdonami, sono una pessima padrona di casa, mi ero persa il tuo commento.
    Non mi laureo, ho frequentato una scuola di Naturopatia e quindi trattasi di diploma, ma sono solo modi di definire qualcosa. 🙂

Rispondi a elenadir Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...